Questa volta Tom Ford prende Lynch come modello, lo epura delle sue parti fuori di testa e gli affianca una scenaggiatura metaletteraria sufficientemente chiara e coerente.  L’opera che ne è nata è così contraddistinta da una grande eleganza formale, un certo crepuscolarismo generale e una storia vertiginosa che ipnotizza lo spettatore. Eccellenti i principali attori maschili, in particolare il solito Shannon nei panni di uno sceriffo marcissimo.

RSVP: “Frank & Lola“, “Strade perdute“.

Voto: 8. Animali Notturni

Test di Bechdel: positivo.