Sembra un film del Dogma 95 trapiantato negli Stati Uniti, tant’è che gli stessi Stati Uniti ricordano più la Scandinavia che i dintorni di New York. Per il resto, si tratta di un’ordinaria storia d’implosione familiare, causata da un’intrusa destabilizzante, con un finale vagamente in stile “Le conseguenze dell’amore“.

RSVP: “Il diario di una tata“, “Le conseguenze dell’amore“.

Voto: 7. Breathe in