Categoria: Azione

BABY DRIVER (2017)

L’inseguimento iniziale frantuma in pochi minuti gli ultimi “Fast & Furious“, mentre il successivo piano sequenza a ritmo di musica fa invidia a “La la land“, senza dimenticare l’esplosivo finale à la “Terminator 2“; il tutto come se fosse un musical. D’accordo, sarà un film di genere e non aggiungerà -forse- nulla alla storia del cinema, ma Edgar Wright dimostra di avere la stoffa per reggere il grande salto e sforna uno dei migliori action movie degli ultimi anni. RSVP: “Drive“, “Fast & Furious“. Voto: 7/8. Baby Driver Test di Bechdel:...

Read More

FREE FIRE (2016)

Dopo un progetto decisamente ambizioso come “High-Rise“, in cui Wheatley sembrava ormai pronto al grande salto, il regista inglese decide -un po’ a sorpresa- di concedersi una banale opera di maniera, ben realizzata ma ampiamente già vista e sentita sotto ogni punto di vista. Ora che si è tolto lo sfizio di fare il verso a Tarantino e a Ritchie, speriamo che torni ai lidi più originali a cui ci aveva abituati. RSVP: “Le Iene“, “Down Terrace“. Voto: 6–. Free Fire Test di Bechdel:...

Read More

ONCE UPON A TIME IN VENICE (2017)

Un film così e, soprattutto, con questo cast meritava una sceneggiatura più brillante e una più tangibile sensazione di divertimento, mentre in realtà tutto rimane comunque molto controllato e misurato. Poteva essere rutilante come una smitragliata di Uzi a una sagra paesana, e invece è innocuo come una salva di fucile da softair al poligono. Un’occasione sprecata. RSVP: “The Nice Guys“, “Don’t Kill it“. Voto: 5. Once upon a time in Venice Test di Bechdel:...

Read More

MINDHORN (2016)

Un attore in disarmo, tronfio, inetto, maschilista e scorretto, cerca di risollevare la propria immagine aiutando la polizia inglese in un difficile caso: spassosissimi gli inserti vintage e buono il ritmo della gag, anche se la sceneggiatura pecca un po’ di profondità per quanto riguarda l’intreccio dell’indagine. Una mezz’oretta in più – per mescolare meglio le carte in tavola – lo avrebbe reso un capolavoro. RSVP: “Kommandor Treholt & Ninjatroppen“, “Ace Ventura – L’acchiappanimali“. Voto: 7,5. Mindhorn Test di Bechdel:...

Read More

HEADSHOT (2016)

C’è poco da fare: in questo momento, il panorama cinematografico del sud-est asiatico offre quanto di meglio si possa desiderare nel campo delle coreografie marziali. Ci sono meno elementi estetizzanti e meno “fronzoli” rispetto all’estremo oriente, ma questi riescono a trasformare anche una taglierina da ufficio in un’arma letale. Questa volta la storia è un po’ più evanescente del solito, ma il film resta comunque godibilissimo. RSVP: “The Raid: Redemption“, “The Raid 2: Berandal“. Voto: 7. Headshot Test di Bechdel:...

Read More

THE WAVE (2015)

Disaster movie di una prevedibilità imbarazzante, nonostante l’ammirevole tentativo (relegato, però, alla sola prima parte del film) di fornirgli solide fondamenta scientifiche e un minimo di connotazione psicologica dei personaggi. Sorprende che un’opera così inutile abbia trovato subito una distribuzione in Italia: forse l’argomento, così sentito nel nostro paese, l’ha aiutata al di là di ogni merito artistico. RSVP: “Dante’s Peak – La furia della montagna“, “San Andreas“. Voto: 4,5. The Wave Test di Bechdel:...

Read More

KINGSMAN – SECRET SERVICE (2015)

Rutilante, fracassone e frenetico, nonché ipercitazionista, postmoderno, astutamente metacinematografico e smaccatamente british: sarà l’ennesima parodia di James Bond, ma è sicuramente la più riuscita e la più genuinamente divertente. Ottimo l’alter ego femminile di Oddjob, altrettanto Samuel L. Jackson nei panni del novello Goldfinger ed eccellenti i combattimenti, con un elogio speciale per la scena delle teste che esplodono. RSVP: “Spectre“, “Johnny English“. Voto: 7+. Kingsman – Secret Service  Test di Bechdel:...

Read More

THE THROWAWAYS (2015)

Roba (pessima) d’altri tempi, che in TV non trasmetterebbero neppure in estate in seconda serata… Doppiogiochisti, nemici russi che neanche ai tempi della guerra fredda e altre trovate credibili quanto un pinguino con il tutù: come può un attore come James Caan accettare parti così inutili e umilianti? Ottiene un punto in più solo grazie alla riuscita scena della festa di compleanno. RSVP: “I mercenari – The Expendables“, “Redirected“. Voto: 4. The...

Read More

KUNG FURY (2015)

Fracassone, spaccone, pacchiano e ridanciano, ma soprattutto bidimensionale, postmoderno e… ruffiano: insomma, chi più ne ha, più ne metta! E il bello è che quando pensi abbia toccato una nuova vetta del nonsense, ti sorprende sparando ancora più alto. Peccato che non abbia raccolto i fondi necessari per farne un lungometraggio (ma mai dire mai!). RSVP: “Manborg“, “Riki-Oh: The story of Ricky“. Voto: 9. Kung Fury [Il film è disponibile gratuitamente su...

Read More

REDIRECTED (2014)

Gangster movie à la Guy Ritchie, contaminato da elementi balcanici à la Kusturica: il ritmo è davvero folle dalla prima all’ultima scena, c’è qualche eccesso di troppo (che forse allunga oltremisura il film) e non mancano neppure banalismi e luoghi comuni, ma fa parte di quel cinema di puro intrattenimento che solo di rado riesce così bene nel suo intento. RSVP: “Snatch – Lo strappo“, “The Brothers Bloom“. Voto: 7....

Read More
  • 1
  • 2

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Un film a caso…

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy