Categoria: Drammatico

FINO ALL’OSSO (2017)

Film confezionato ad arte, che propone un’analisi psicologica approfondita dei profili tipici di chi soffre di disturbi del comportamento alimentare, senza risparmiare duri colpi agli spettatori. Convincentissima la protagonista Lily Collins (d’altra parte, nel suo passato c’è proprio l’anoressia) e bravo anche il redivivo Keanu Reeves nei panni del dottore non troppo amico ma professionale. RSVP: “Ragazze interrotte“, “Maledimiele“. Voto: 7,5. To the bone Test di Bechdel:...

Read More

THE TURNING (2013)

Film a episodi di estenuante lunghezza (17 storie per 3 ore di proiezione), sufficientemente omogeneo stilisticamente, ma estremamente vario in termini di risultato: il cinema australiano ci ha abituati ad opere spiazzanti e insolite e, a modo suo, anche questa volta non fa eccezione. Ci sono corti per tutti i gusti, da quelli più sperimentali a quelli simbolici, da quelli iperrealistici a quelli ipersociologici. RSVP: “Cloud Atlas“, “Crossing Over“. Voto: 7. The Turning Test di Bechdel:...

Read More

DARK NIGHT (2016)

Un film che non appartiene a nessun genere preciso, perché finisce in horror (ma tutti lo sanno fin dalla prima scena e, soprattutto, nessuno vedrà nulla di tutto questo sullo schermo), si svilluppa come un dramma neorealista e ha il ritmo e i modi delle opere schizoidi di Arriaga con un’impronta decisamente più minimale. Solo per spettatori attenti e pazienti, ma decisamente appagante. RSVP: “Elephant“, “Red White & Blue“. Voto: 7,5. Dark Night Test di Bechdel:...

Read More

KNIGHT OF CUPS (2015)

Un patinatissimo collage di spot pubblicitari di profumi spacciato per film solo perché alcune voci fuori campo sciorinano dei monologhi interiori che dovrebbero costruire un continuum narrativo. L’accoppiata Malick – Lubezki regala sempre nuove vette dell’estetica cinematografica, ma in questo caso è il manierismo (e la sua vacuità) a prevalere su tutto il resto. RSVP: “The Tree of Life“, “To the wonder“. Voto: 5/6. Knight of Cups Test di Bechdel:...

Read More

SPARROWS (2015)

Ritratto di un’Islanda deserta e selvaggia tanto visivamente quanto moralmente, popolata da poveri adolescenti lasciati completamente allo sbando da genitori assenti non solo fisicamente ma soprattutto educativamente. Uno dei coming-of-age movie più deprimenti della storia, riassunto perfettamente dall’ottimo finale, che è essenzialmente tristissimo, ma al tempo stesso toccante e comunque fiducioso verso il futuro. RSVP: “Metalhead“, “Noi Albinoi“. Voto: 7+. Sparrows Test di Bechdel:...

Read More

20TH CENTURY WOMEN (2016)

Una delle migliori sceneggiature dell’anno, così studiata e formalmente perfetta da far pensare a un romanzo come fonte d’ispirazione, sostenuta da un trio di protagoniste davvero brave nei rispettivi ruoli. Nonostante l’ambientazione fortemente “seventies“, il respiro delle riflessioni è assolutamente universale e non si percepisce alcuna velleità nostalgica, ma piuttosto il nobile intento di far tesoro degli errori del passato. RSVP: “Beginners“, “Un giorno questo dolore ti sarà utile“. Voto: 7,5. 20th Century Women Test di Bechdel:...

Read More

MR. PIG (2016)

Una storia minimale, di stampo tipicamente neorealista latino, che parla con delicatezza della solitudine che accomuna tanti anziani e del desiderio di famiglia che spesso gli animali riescono a compensare con il loro amore incondizionato e sincero. Si appanna un pochino sulla lunga distanza, evidenziando una leggera carenza d’idee e qualche lungaggine di troppo. RSVP: “Amores Perros“, “Neon Bull“. Voto: 6/7. Mr. Pig Test di Bechdel:...

Read More

IL MEDICO DI CAMPAGNA (2016)

C’è poco da ridere sui sistemi sanitari moderni, e ancora meno sul cancro e le relative terapie, ma si vede che Lilti – regista e sceneggiatore dell’opera – è anche medico e conosce a fondo il tema di cui vuole parlare. E così c’è la giusta delicatezza e una discreta leggerezza nella trattazione di temi “pesanti”, anche se non si toccano le vette di altre dramedy che addirittura riescono a strappare più di un sorriso senza rinunciare alle riflessioni. RSVP: “Hippocrate“, “Truman“. Voto: 6/7. Il medico di campagna Test di Bechdel:...

Read More

LA BICICLETTA VERDE (2012)

Film estremamente delicato e dall’originale punto di vista femminile, che parla di libertà a tutto campo: libertà religiosa, di essere bambini, di divertirsi, di lavorare, di giocare e di amare, il tutto sublimato dall’aspirazione verso un’utopica bicicletta, simbolo di emancipazione assoluta. Poetico nella sua semplicità e favolistico nelle sue riflessioni morali. RSVP: “Il palloncino bianco“, “Timbuktu“. Voto: 7/8. La bicicletta verde Test di Bechdel:...

Read More

LA VOCE DELLA PIETRA (2017)

Film dalla vocazione gotico-romantica che lascia trapelare a più riprese le sue radici letterarie: la sua atmosfera cupa e misteriosa fa sempre pensare che il peggio stia per accadere, ma in realtà è la classica montagna che partorisce il topolino, e tutto si chiude con un happy ending psicologico abbastanza banale. Si capisce perché abbiano impiegato ben 3 anni per trovare una degna distribuzione. RSVP: “Crimson Peak“, “The Woman in Black“. Voto: 5. La voce della pietra Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy