Categoria: Drammatico

MR. PIG (2016)

Una storia minimale, di stampo tipicamente neorealista latino, che parla con delicatezza della solitudine che accomuna tanti anziani e del desiderio di famiglia che spesso gli animali riescono a compensare con il loro amore incondizionato e sincero. Si appanna un pochino sulla lunga distanza, evidenziando una leggera carenza d’idee e qualche lungaggine di troppo. RSVP: “Amores Perros“, “Neon Bull“. Voto: 6/7. Mr. Pig Test di Bechdel:...

Read More

IL MEDICO DI CAMPAGNA (2016)

C’è poco da ridere sui sistemi sanitari moderni, e ancora meno sul cancro e le relative terapie, ma si vede che Lilti – regista e sceneggiatore dell’opera – è anche medico e conosce a fondo il tema di cui vuole parlare. E così c’è la giusta delicatezza e una discreta leggerezza nella trattazione di temi “pesanti”, anche se non si toccano le vette di altre dramedy che addirittura riescono a strappare più di un sorriso senza rinunciare alle riflessioni. RSVP: “Hippocrate“, “Truman“. Voto: 6/7. Il medico di campagna Test di Bechdel:...

Read More

LA BICICLETTA VERDE (2012)

Film estremamente delicato e dall’originale punto di vista femminile, che parla di libertà a tutto campo: libertà religiosa, di essere bambini, di divertirsi, di lavorare, di giocare e di amare, il tutto sublimato dall’aspirazione verso un’utopica bicicletta, simbolo di emancipazione assoluta. Poetico nella sua semplicità e favolistico nelle sue riflessioni morali. RSVP: “Il palloncino bianco“, “Timbuktu“. Voto: 7/8. La bicicletta verde Test di Bechdel:...

Read More

LA VOCE DELLA PIETRA (2017)

Film dalla vocazione gotico-romantica che lascia trapelare a più riprese le sue radici letterarie: la sua atmosfera cupa e misteriosa fa sempre pensare che il peggio stia per accadere, ma in realtà è la classica montagna che partorisce il topolino, e tutto si chiude con un happy ending psicologico abbastanza banale. Si capisce perché abbiano impiegato ben 3 anni per trovare una degna distribuzione. RSVP: “Crimson Peak“, “The Woman in Black“. Voto: 5. La voce della pietra Test di Bechdel:...

Read More

PLANETARIUM (2016)

Si passa dallo spiritismo all’avanguardia cinematografica per arrivare infine alla seconda guerra mondiale: il percorso proposto sarebbe anche intrigante, così come i suoi personaggi principali, che vengono ben tratteggiati e hanno tutti un lato nascosto. L’amalgama è, però, tutt’altro che convincente, con alcuni spunti quasi pretestuosi, altri abbozzati frettolosamente e altri ancora “appiccicati” male come baffi finti. Soltanto la componente metacinematografica si salva. RSVP: “Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni“, “Hugo Cabret“. Voto: 5,5. Planetarium Test di Bechdel:...

Read More

QUA LA ZAMPA! (2017)

Tristezza a palate e lacrime ad ettolitri per una storia che sa di favola, passando di situazione standard in cliché, e si fonda sulle paure che affliggono tutti i proprietari di cani, avvolgendole in un velo new age che attribuisce un compito ancor più complesso e profondo ai nostri amici a quattro zampe. Improponibile per chi non ama gli animali; dolorosissimo (ma anche pieno di speranza) per tutti gli altri. RSVP: “Hachiko – Il tuo migliore amico“, “Io & Marley“. Voto: 6-. Qua la zampa! Test di Bechdel:...

Read More

GOLD (2016)

McConaughey è sempre maledettamente bravo e versatile, ma neppure lui ce la fa a risollevare i primi tre quarti di questo film, vaporoso e inconsistente come la storia che racconta. Tutto cambia dalla scena “epica” del discorso di ringraziamento in poi: il ritmo si fa più sostenuto, i colpi di scena si susseguono e tutti i fili della trama vengono intrecciati a dovere. Ma è un salvataggio in calcio d’angolo. RSVP: “Dallas Buyers Club“, “Flash of Genius“. Voto: 6+. Gold Test di Bechdel:...

Read More

TANNA (2015)

Rivisitazione dell’amore impossibile di “Romeo e Giulietta” in chiave Maori: un racconto archetipico, che parte da una micro-storia quasi folkloristica per arrivare (un po’ a sorpresa, con un paio di scene stridenti) a riflessioni di carattere più universale su politica, religione e amore. Minimale nell’estetica e nella recitazione, ma davvero suggestivo nella sua forte componente etno-naturalistica. RSVP: “The Dead Lands“, “El abrazo de la serpiente“. Voto: 7. Tanna Test di Bechdel: positivo....

Read More

LE RICETTE DELLA SIGNORA TOKU (2015)

Una storia intima e delicata, quasi impalpabile, che parla di discriminazioni, ingiustizie e riscatti: formalmente irreprensibile e impreziosito dalle scenografie naturali dei ciliegi in fiore, il film parte con il giusto alone di mistero che avvolge entrambi i protagonisti, ma si perde un po’ strada facendo, diventando forse troppo semplice, lineare e prevedibile. Si poteva azzardare di più sulla componente poetico-favolistica. RSVP: “Viaggio a Tokyo“, “Hanezu“. Voto: 6/7. Le ricette della signora Toku Test di Bechdel:...

Read More

IL SEGRETO (2016)

Melodramma storico ad elevato tasso emozionale, che ritrae uno dei momenti più bui della storia contemporanea irlandese, unendo guerre mondiali, attriti religiosi, spirito indipendentista, terapie psichiatriche e amori impossibili. La vicenda è piacevolmente intricata, anche tra i diversi piani temporali: peccato che sulla lunga distanza pecchi un po’ di verosimiglianza, bersagliando all’eccesso la sua sfortunata protagonista. RSVP: “Philomena“, “Magdalene“. Voto: 6/7. Il segreto Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Un film a caso…

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy