Categoria: Thriller

DARLING (2015)

Visivamente ipnotico, grazie anche a una fotografia superba (per quanto vagamente stucchevole), e piacevolmente disturbante, con il suo modo personale di ritrarre la spirale di follia in cui si perde la (brava) protagonista, è uno dei migliori omaggi alle prime opere di Polanski. Suscitano qualche perplessità il montaggio (a tratti quasi da J-Horror) e la sceneggiatura (forse eccessivamente scarna e statica). RSVP: “Repulsione“, “L’inquilino del terzo piano“. Voto: 7. Darling Test di Bechdel:...

Read More

LET ME MAKE YOU A MARTYR (2017)

È un po’ come se Tarantino volesse prendersi sul serio una volta tanto e rifacesse “Una pura formalità” di Tornatore, con i toni e i personaggi di un “Pulp Fiction” più sgangherato e marcio. Inizia in sordina, e per circa metà film non è ben chiaro chi voglia uccidere chi e per quale motivo, ma dopo tutto si dipana a dovere, complice qualche spunto surreale e un’ottima sceneggiatura. RSVP: “Una pura formalità“, “Pulp Fiction“. Voto: 7. Let me make you a martyr Test di Bechdel:...

Read More

MY FATHER DIE (2017)

Un revenge movie scarno e lineare, ambientato nel solito marcissimo sud degli Stati Uniti, ma esaltato da un eccellente senso estetico e da una buona sceneggiatura, che lo collocano a metà strada tra le primissime opere di Tarantino e le ultimissime di Saulnier. Bello ed esagerato il duello tra padre e figlio, che diventa anche metafora del conflitto familiare che ogni individuo deve superare per emanciparsi. RSVP: “Kill Bill“, “Blue Ruin“. Voto: 7. My Father Die Test di Bechdel:...

Read More

FRANK & LOLA (2016)

Premesso che Shannon è uno degli attori più adatti a qualsiasi forma di thriller psicologico, nonostante qualche buco narrativo e una caratterizzazione un po’ approssimativa dei personaggi, l’alchimia tra i protagonisti funziona a dovere e al resto ci pensano regia e fotografia, che compensano regalando grandi emozioni (il riflesso nell’ultima scena è il finale perfetto). RSVP: “Animali notturni“, “Sangue facile“. Voto: 7. Frank & Lola Test di Bechdel:...

Read More

MEAN DREAMS (2016)

Due adolescenti con altrettante famiglie disfunzionali in una realtà rurale e depressa: quale ricetta migliore per esplorare i sentimenti alla base del primo grande amore e dare il la a una fuga catartica, che è al tempo stesso una prova di maturità e una cupa spirale di violenza. Magnifica la fotografia e ottima la regia, ma soprattutto sono convincenti le prove dei due giovani protagonisti. RSVP: “Thelma & Louise“, “Hunt for the Wilderpeople“. Voto: 7+. Mean Dreams Test di Bechdel:...

Read More

BUSTER’S MAL HEART (2016)

Un dramma psicologico che sembra un thriller surreale, con un ottimo protagonista a incarnare tutti i dubbi e le perplessità degli young adult 2.0. Ottimo il montaggio, belle le location e azzeccate parecchie scene; ma è proprio la presenza di Malek la fonte delle uniche incertezze, perché ricalca fedelmente le tematiche e le dinamiche della fortunata serie “Mr. Robot“, quindi i tanti che l’hanno già vista proveranno un forte senso di déjà vu. RSVP: “Fight Club“, “Mr. Robot“. Voto: 7+. Buster’s Mal Heart Test di Bechdel:...

Read More

LA CURA DAL BENESSERE (2016)

Una storia ambientata ai giorni nostri ma con uno spiccato gusto goticheggiante, tra castelli misteriosi à la Walpole, creature acquatiche à la Lovecraft e pulsioni pseudo-scientifiche à la Shelley. Visivamente irreprensibile, esagera forse un po’ nella durata e nell’ostinata ricerca dei colpi di scena, che in realtà sono tutti già ampiamente visti e rivisti. Piacerà solo ai nostalgici del genere, anche se la svolta morale strizza l’occhio al pubblico moderno. RSVP: “The Neon Demon“, “Crimson Peak“. Voto: 6/7. La cura dal benessere Test di Bechdel:...

Read More

THE 9TH LIFE OF LOUIS DRAX (2016)

Thrillerone fortemente anni Novanta, con tanti colpi di scena, trovate soprannaturali e “spiegoni” psicologici; inoltre, il giovane protagonista è uno strano mix tra la Susie di “Amabili resti” e l’Oskar di “Molto forte, incredibilmente vicino“. Uno dei tanti film che funzionano benone e si lasciano guardare, ma non riescono a convincere e, soprattutto, a sorprendere del tutto. RSVP: “Amabili resti“, “Regression“. Voto: 6,5. The 9th Life of Louis Drax Test di Bechdel:...

Read More

MINE (2016)

Un’opera prima intelligentemente low cost e decisamente di respiro internazionale, a partire dalla modernissima (ma anche classica al punto giusto) regia: il duo Fabio & Fabio non poteva esordire in un modo migliore, unendo le doverose riflessioni morali e politiche della prima parte a un’introspezione psicologica davvero originale nella seconda. Uno di quei rari made in Italy che non ti aspetti. RSVP: “Buried – Sepolto“, “Solaris“. Voto: 7. Mine Test di Bechdel:...

Read More

HERE ALONE (2016)

Praticamente è una via di mezzo tra “The Survivalist” a sessi invertiti e “Z for Zachariah” senza i rivali in amore: per il resto, ottima la connotazione dei personaggi, che sopperisce ampiamente alla carenza di fondi per gli effetti speciali, ed esteticamente piacevoli sia la fotografia che la regia. Chi è digiuno dei titoli sopraccitati potrà apprezzare uno zombie movie assolutamente diverso dal solito; per gli altri, invece, si tratterà solo di un bel film dalla scarsa originalità. RSVP: “The Survivalist“, “Z for Zachariah“. Voto: 6,5. Here Alone Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy