Negli ultimi anni abbiamo assistito a una vera e propria ondata di titoli che, sfruttando l’ambientazione post apocalittica, cercano di “eviscerare” l’animo umano e mettere a nudo gli aspetti più ripugnanti della nostra società. In questo caso, gli autori hanno deciso di aggiungere una componente ecologica allo studio del legame fraterno, condendo il tutto con una sensibilità prettamente femminile: nel complesso niente male, ma nel genere c’è di meglio.

RSVP: “Il tempo dei lupi“, “The survivalist“.

Voto: 6/7. Into the forest

Test di Bechdel: positivo.