Ha la tensione di un thriller classico e non mancano neppure i colpi di scena, eppure parla di sfruttamento dell’immigrazione e di gente che campa sull’altrui disperazione. Non sarebbe stato male premere un po’ di più il piede sull’acceleratore della violenza, mentre la regia non è certamente delle più innovative, ma alla fine il film funziona e qualche riflessione su temi così attuali non guasta mai.

RSVP: “Crossing Over“, “Sicario“.

Voto: 6/7. Kidnap Capital

Test di Bechdel: positivo.