Un patinatissimo collage di spot pubblicitari di profumi spacciato per film solo perché alcune voci fuori campo sciorinano dei monologhi interiori che dovrebbero costruire un continuum narrativo. L’accoppiata MalickLubezki regala sempre nuove vette dell’estetica cinematografica, ma in questo caso è il manierismo (e la sua vacuità) a prevalere su tutto il resto.

RSVP: “The Tree of Life“, “To the wonder“.

Voto: 5/6. Knight of Cups

Test di Bechdel: negativo.