Una storia ambientata ai giorni nostri ma con uno spiccato gusto goticheggiante, tra castelli misteriosi à la Walpole, creature acquatiche à la Lovecraft e pulsioni pseudo-scientifiche à la Shelley. Visivamente irreprensibile, esagera forse un po’ nella durata e nell’ostinata ricerca dei colpi di scena, che in realtà sono tutti già ampiamente visti e rivisti. Piacerà solo ai nostalgici del genere, anche se la svolta morale strizza l’occhio al pubblico moderno.

RSVP: “The Neon Demon“, “Crimson Peak“.

Voto: 6/7. La cura dal benessere

Test di Bechdel: negativo.