Documentario moderno, divertente, provocatorio e inquietante allo stesso tempo, con un buon equilibrio tra le sue componenti e pieno di personaggi perfettamente amalgamati nella sceneggiatura. Come spesso accade per questo genere di film, sulla distanza può risultare eccessivamente lungo ed esageratamente autocompiaciuto, ma svolge egregiamente il suo dovere di monito contro Scientology.

RSVP: “Napolislam“, “Finding Happiness – Vivere la felicità“.

Voto: 7. My Scientology Movie

Test di Bechdel: negativo.