Il gioco a ritroso con la memoria ricorda un pochino “Memento“, ma dobbiamo ammettere che la formula anche in questo caso funziona bene ed è funzionale all’idea di uno zombie movie, che nasconde la propria identità dietro alle amnesie legate [SPOILER ALERT] alla potenziale cura. Peccato per la povertà di mezzi e per qualche lungaggine di troppo.

RSVP: “The Battery“, “Memento“.

Voto: 7. Open grave

Test di Bechdel: negativo.