Dietro al progetto, c’è la mano (e il portafoglio) dei fratelli Dardenne, e si vede: i personaggi sono accomunati da storie e destini tutt’altro che lusinghieri, immersi in contesti che lasciano ben poco spazio alla speranza. Bisogna, però, dare atto al bravo Mordini di aver preservato lo spirito italiano, un po’ torbido e violento, ma al tempo stesso pieno di sentimenti, del romanzo di Ferrandino grazie all’ottimo (e altrettanto italiano) protagonista, Riccardo Scamarcio.

RSVP: “Le conseguenze dell’amore“, “Una vita tranquilla“.

Voto: 7,5. Pericle il nero

Test di Bechdel: negativo.