Un po’ favola mediorientale e un po’ commedia all’italiana, non offre certo trovate rivoluzionarie o innovazioni che rompano con il passato, ma le tematiche trattate sono davvero scottanti e il garbo e l’intelligenza con cui vengono proposte sono davvero inusuali per un film così leggero. Il livello recitativo medio non è altissimo, ma si ride e si pensa, e non è poco!

RSVP: “Ameluk“, “Caramel“.

Voto: 7. Pitza e datteri