Uno spunto fantascientifico per rendere quantomeno visibile qualcosa d’intangibile come i ricordi (soprattutto quelli rimossi): l’idea è ottima e, sostenuta dall’eccellente cast, genera un thriller contorto a dovere e pieno di sottoplot. Peccato per la mezz’ora finale quasi inutile, che non aggiunge nulla alla storia e si prodiga in sentimentalismi un po’ troppo facili e prevedibili.

RSVP: “Se mi lasci ti cancello“, “One hour photo“.

Voto: 7. Rememory

Test di Bechdel: positivo.