Una romedy apparentemente come tante altre, che si pone l’obiettivo di analizzare a fondo i meccanismi dell’innamoramento, in particolare tra classi sociali e livelli di educazione molto diversi. Se nella prima metà è a dir poco convenzionale ed edulcorato, è nella seconda che dà il meglio di sé, instillando nello spettatore dubbi su dubbi e mettendo a nudo l’interiorità della protagonista, tutt’altro che sprovveduta. Mezzo voto in più per lo splendido finale, uno dei più sorprendenti della storia del genere.

RSVP: “Tutti pazzi per Rose“, “Fuck you, prof!“.

Voto: 8. Sarà il mio tipo?

Test di Bechdel: positivo.