Ci sono tanti animaletti, ognuno con le proprie vicissitudini familiari e le proprie idiosincrasie; c’è la vis comica, anche se è relegata a poche parti che perlopiù esulano dalla storia principale; e c’è una trovata ruffiana e moderna, come quella del reality che ormai è diventato lo standard televisivo occidentale. Un film ad uso e consumo del grande pubblico familiare, che sa accattivarsi il suo pubblico, ma non dice nulla di nuovo o di interessante.

RSVP: “Minions“, “Pets – Vita da animali“.

Voto: 6+. Sing

Test di Bechdel: positivo.