Un po’ B-movie di supereroi di borgata e un po’ film indie di prestigiatori alle prime armi, ma è tutto fuorché scalcinato: la regia è davvero impeccabile, la storia tiene davvero incollati davanti allo schermo e anche il protagonista – giovanissimo, ma già apprezzato in “Maze Runner” e, soprattutto, “Collateral Beauty” – offre una performance solida e convincente.

RSVP: “Iron Man“, “The Prestige“.

Voto: 7,5. Sleight

Test di Bechdel: positivo.