Una favola moderna e piena di speranza, di quelle che al cinema si vedono ormai di rado e che, invece, hanno fatto la fortuna dei suoi esordi (Capra docet). Non c’è nulla di memorabile, né nella regia né tantomeno nella sceneggiatura, ma è tutto molto autentico, ben studiato psicologicamente e l’accoppiata Bowen-Bob funziona meravigliosamente bene, proprio come nella vita reale.

RSVP: “Hachiko – Il tuo migliore amico“, “Once“.

Voto: 7. A spasso con Bob

Test di Bechdel: negativo.