Tag: animalism

IN A VALLEY OF VIOLENCE (2016)

Western animalista che ricalca fedelmente gli stilemi sia del western crepuscolare che del revenge movie di “rambiana” memoria: non è certo l’originalità il punto di forza di un’opera come questa, che funziona solo nel momento in cui Ti West ci mette del suo, tra i sogni notturni che fanno tanto found footage e le uccisioni splatterose con il sangue che scorre a fiumi. Ottima la scelta dei protagonisti, dotati di voci perfette per il genere. RSVP: “I Magnifici 7“, “Bone Tomahawk“. Voto: 6,5. In a Valley of Violence Test di Bechdel:...

Read More

OKJA (2017)

Una storia essenzialmente di fantasia che, però, tocca tantissimi temi di grande attualità, dagli OGM all’etica, dall’ecologia alla decrescita; non manca neppure una forte componente didattica, per spiegare ai giovani (ma non ai bambini, attenzione!) il brutale mondo degli allevamenti intensivi e delle multinazionali. Qualche scena sarà forse troppo retorica, e non mancano neppure le autocitazioni del regista, ma visivamente ed emotivamente è davvero piacevole. RSVP: “The Host“, “King Kong“. Voto: 7,5. Okja Test di Bechdel:...

Read More

MR. PIG (2016)

Una storia minimale, di stampo tipicamente neorealista latino, che parla con delicatezza della solitudine che accomuna tanti anziani e del desiderio di famiglia che spesso gli animali riescono a compensare con il loro amore incondizionato e sincero. Si appanna un pochino sulla lunga distanza, evidenziando una leggera carenza d’idee e qualche lungaggine di troppo. RSVP: “Amores Perros“, “Neon Bull“. Voto: 6/7. Mr. Pig Test di Bechdel:...

Read More

QUA LA ZAMPA! (2017)

Tristezza a palate e lacrime ad ettolitri per una storia che sa di favola, passando di situazione standard in cliché, e si fonda sulle paure che affliggono tutti i proprietari di cani, avvolgendole in un velo new age che attribuisce un compito ancor più complesso e profondo ai nostri amici a quattro zampe. Improponibile per chi non ama gli animali; dolorosissimo (ma anche pieno di speranza) per tutti gli altri. RSVP: “Hachiko – Il tuo migliore amico“, “Io & Marley“. Voto: 6-. Qua la zampa! Test di Bechdel:...

Read More

SING (2016)

Ci sono tanti animaletti, ognuno con le proprie vicissitudini familiari e le proprie idiosincrasie; c’è la vis comica, anche se è relegata a poche parti che perlopiù esulano dalla storia principale; e c’è una trovata ruffiana e moderna, come quella del reality che ormai è diventato lo standard televisivo occidentale. Un film ad uso e consumo del grande pubblico familiare, che sa accattivarsi il suo pubblico, ma non dice nulla di nuovo o di interessante. RSVP: “Minions“, “Pets – Vita da animali“. Voto: 6+. Sing Test di Bechdel:...

Read More

A SPASSO CON BOB (2016)

Una favola moderna e piena di speranza, di quelle che al cinema si vedono ormai di rado e che, invece, hanno fatto la fortuna dei suoi esordi (Capra docet). Non c’è nulla di memorabile, né nella regia né tantomeno nella sceneggiatura, ma è tutto molto autentico, ben studiato psicologicamente e l’accoppiata Bowen-Bob funziona meravigliosamente bene, proprio come nella vita reale. RSVP: “Hachiko – Il tuo migliore amico“, “Once“. Voto: 7. A spasso con Bob Test di Bechdel:...

Read More

HEART OF A DOG (2015)

Laurie Anderson ci propone uno pseudo-documentario autobiografico dalle forti venature sperimentali – al limite della video art – che parte dal suo rapporto con l’amato cane per poi riflettere su temi più profondi e universali, come la paura, l’amore, i legami, la spiritualità e la morte. Memorabile la scena in cui, narrando di una loro passeggiata insieme, arriva a ragionare delle ripercussioni dell’11 settembre. RSVP: “Cutie and the Boxer“, “A spell to ward off the darkness“. Voto: 7,5. Heart of a dog Test di Bechdel:...

Read More

LA TARTARUGA ROSSA (2016)

Un po’ parabola e un po’ favola, un po’ microstoria e un po’ macrostoria, un po’ metafora ecologista e un po’ racconto di formazione; e ci sono anche poesia, sogni e lacrime in abbondanza in questa opera prima di Dudok de Wit. Non stupisce, quindi, che sia riuscito a scomodare perfino il mitico Studio Ghibli che, per produrre questo capolavoro dell’animazione europea, ha deciso di oltrepassare per la prima volta i confini giapponesi. RSVP: “Ponyo sulla scogliera“, “Wall-E“. Voto: 9. La tartaruga rossa Test di Bechdel:...

Read More

CHICKEN PEOPLE (2016)

Ennesimo fulgido esempio di come gli americani siano ormai diventati maestri nel tramutare in raffinate disamine sociologiche anche gli spunti più banali e noiosi, attraverso documentari tecnicamente eccelsi: in questo caso, sono le gare di bellezza per pollame che si trasformano in una riflessione sulla monomaniacalità dell’americano medio e sul potere terapeutico degli animali. Accattivante. RSVP: “Butter“, “The Wolfpack“. Voto: 7. Chicken People Test di Bechdel:...

Read More

ALLA RICERCA DI DORY (2016)

Inutile girarci attorno: il team Pixar guidato da Lasseter non ha rivali nel suo settore. Anche quando il soggetto sembra fiacco e i pregiudizi del sequel si fanno gravosi (come in questo caso), riescono sempre a escogitare trovate ad effetto (come il piano sequenza in soggettiva e la scia di conchiglie) e ad affrontare con eleganza temi difficili da trattare con i più piccoli (come la disabilità e la diversità). RSVP: “Alla ricerca di Nemo“, “Monsters University“. Voto: 7,5. Alla ricerca di Dory Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Un film a caso…

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy