Tag: bechdel approved

COME UN GATTO IN TANGENZIALE (2018)

Commedia d’ordinanza, che gioca sui contrasti un “pochino” stereotipati tra borghesia e proletariato urbani: carini alcuni spunti, che non lesinano le critiche alla nostra società contemporanea, ma tutto è ampiamente visto e rivisto e di fatto non dice nulla che non sappiamo già tutti. RSVP: “Il mio migliore incubo“, “Benvenuti a casa mia“. Voto: 6+. Come un gatto in tangenziale Test di Bechdel:...

Read More

GENERAZIONE PERDUTA (2014)

Buona trasposizione cinematografica di un romanzo che da oltre mezzo secolo è un manifesto del pacifismo e dell’integrazione europeista: il ruolo della protagonista, eroina di carattere e di grande modernità, è ben interpretato dalla Vikander e la violenza trasversale della guerra -resa esclusivamente dal punto di vista della Croce Rossa- è efficace. Forse qualche minuto in meno non avrebbe guastato. RSVP: “Il paziente inglese“, “Sunset Song“. Voto: 7. Generazione Perduta Test di Bechdel:...

Read More

THE BIG SICK (2017)

Probabilmente è la miglior commedia romantica dell’ultima stagione cinematografica, e per giunta è tratta dalla storia vera del protagonista: strameritata la nomination all’Oscar per la miglior sceneggiatura, e ottime le performance di tutti i personaggi; soltanto la regia è forse un po’ troppo tradizionalista ed essenziale, ma ci sta. La Kazan si sta affermando come una novella Meg Ryan ed è ormai una garanzia delle romedy. RSVP: “Don’t think twice“, “Breaking Upwards“. Voto: 7/8. The Big Sick Test di Bechdel:...

Read More

MAZINGA Z INFINITY (2017)

Doveroso omaggio a una delle serie seminali del genere mecha, che però si rivolge ai soli fanboy di Mazinga Z: troppe citazioni fini a se stesse e troppe “strizzatine d’occhio” senza spiegare nulla lo rendono difficilmente fruibile da chi non ha mai visto un episodio in passato ed escludono -colpevolmente- i più giovani, che avrebbero potuto riscoprirlo a distanza di quasi mezzo secolo. Occasione sprecata. RSVP: “Capitan Harlock“, “Galaxy Express 999: Eternal Fantasy“. Voto: 5. Mazinga Z Infinity Test di Bechdel:...

Read More

READY PLAYER ONE (2018)

Summa di come dovrebbe essere il cinema secondo il concetto originario di “intrattenimento per tutti” tipico di Spielberg: ci sono tutti i temi che riguardano i giovani d’oggi (mondo reale vs digitale, cyberbullismo, maturità e responsabilità, assenza di ideali e altro ancora) e la storia ricalca gli stilemi tipici del filone, tra antagonisti adulti che pensano solo al denaro e la storia d’amore che riesce a coronarsi solo nel finale. Ciliegina sulla torta per i nostalgici degli Eighties, una marea di citazioni tutte da scoprire dalla prima all’ultima scena. RSVP: “E.T.“, “Matrix“. Voto: 7+. Ready Player One Test di...

Read More

PUOI BACIARE LO SPOSO (2018)

Commedia onesta che riprende gli stilemi della tradizione italiana e li ammoderna toccando -un po’ ruffianamente…- alcuni dei temi più in voga del momento. Il cast svolge egregiamente il proprio lavoro (e, sorprendentemente, le performance migliori le offrono i gregari) e non mancano mai i momenti di genuino divertimento. RSVP: “Lasciati andare“, “Sei mai stata sulla luna?“. Voto: 6,5. Puoi baciare lo sposo Test di Bechdel:...

Read More

BUON ANNIVERSARIO (2018)

Indie romedy che indaga sulle dinamiche che stanno dietro alle crisi di coppia: niente di particolarmente originale, se vogliamo, ma l’alchimia tra i due protagonisti funziona, mentre il montaggio non strettamente sequenziale e l’iperrealismo di dialoghi e situazioni rendono il film abbastanza frizzante e coinvolgente. Un encomio speciale va alla metaforica scena del parcheggio “alla cieca” in giardino. RSVP: “(500) giorni insieme“, “Operator“. Voto: 6/7. Buon Anniversario Test di Bechdel:...

Read More

I FAMELICI (2017)

Uno zombie movie classico nello svolgimento, ma assolutamente anomalo nella forma, con dialoghi al limite del mumblecore, personaggi del tutto antieroici e una storia corale che dà un tono più intimo e profondo al dramma che li coinvolge tutti. Tanti i buchi narrativi, e forse il progetto avrebbe meritato un minutaggio ben superiore, mentre il finale convince con la scelta di seguire una linea un po’ più oscura e onirica. RSVP: “It stains the sands red“, “Enclosure“. Voto: 6/7. I famelici Test di Bechdel:...

Read More

LA FORMA DELLA VOCE (2016)

Una bella ed esaustiva carrellata sui problemi dei giovani d’oggi, dal bullismo -che poi diventa anche cyberbullismo– al rapporto con la tecnologia, dalla depressione all’abbandono scolastico. Forse c’è un pizzico di buonismo di troppo, che va a scapito della credibilità dei personaggi, e forse qualche minuto in meno -considerato anche il target– non avrebbe guastato, ma certo è che un film così andrebbe mostrato a tutti gli studenti di scuole di ogni ordine e grado. RSVP: “Il giardino delle parole“, “The murder case of Hana & Alice“. Voto: 7/8. La forma della voce Test di Bechdel:...

Read More

METTI LA NONNA IN FREEZER (2018)

Commedia briosa e sgangherata, che se ne infischia della verosimiglianza e punta dritto al divertimento, lasciando il giusto spazio alla componente romantica e alla verve comica di protagonisti e “gregari”. E se il sorriso è garantito fino all’ultima scena, vale lo stesso per le riflessioni -tanto ironiche quanto caustiche- sui nostri tempi, così difficili moralmente ma soprattutto… economicamente. RSVP: “Weekend con il morto“, “Questione di karma“. Voto: 7. Metti la nonna in freezer Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong.
Instagram token error.

Un film a caso…

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy