Tag: religion

ONE OF US (2017)

Documentario molto intimista che segue tre giovani alla ricerca di una propria identità, dopo essere usciti da una comunità di ebrei ultraortodossi: integralismo e isolazionismo si rivelano per ciò che sono, ovvero fossati invalicabili che, se da un lato proteggono dai pericoli esterni, dall’altro impediscono a chi sta al loro interno di uscirne illesi. Interessante, originale e girato magistralmente. RSVP: “My Scientology Movie“, “Losing Our Religion“. Voto: 7,5. One of us Test di Bechdel:...

Read More

THE PLACE (2017)

Una delle migliori riflessioni sul libero arbitrio mai proposte sul grande schermo, adottando soluzioni tanto minimali quanto efficaci: un’unica location (peraltro un nonluogo), una decina di attori (tutti bravissimi, in particolare il monumentale Mastandrea), una sceneggiatura solida e un’estetica moderna (e anche un po’ hollywoodiane). La parte più interessante dell’opera sta nell’inevitabile rapporto interlocutorio che viene a crearsi con lo spettatore, che viene costretto a interrogarsi sulla propria morale, e non solo su quella dei personaggi. RSVP: “Perfetti Sconosciuti“, “Avvenne domani“. Voto: 7,5. The Place Test di Bechdel:...

Read More

BLADE RUNNER 2049 (2017)

La confezione è a dir poco magniloquente e Villeneuve si conferma come uno dei più talentuosi registi in circolazione, mentre dal punto di vista tematico il film non è affatto male: si discosta quel tanto che basta dal predecessore e tira in ballo nuovi temi più attuali, anche se tende a mettere troppa carne al fuoco e a fare più fumo che arrosto. La sceneggiatura, invece, è il tallone d’Achille, con qualche buco qua e là e soprattutto una carrellata di cattivi stilizzati, banali e per nulla coinvolgenti. Purtroppo incombe un terzo episodio. RSVP: “Blade Runner“, “Her“. Voto: 6,5....

Read More

THE LITTLE HOURS (2017)

Un cast stellare per un film inverecondo, che sembra l’insulso remake di una period comedy italiana degli anni Settanta, più morigerata ma anche decisamente più verbosa. Inutile guardarlo. RSVP: “Life after Beth“, “Decameron Pie“. Voto: 4. The Little Hours Test di Bechdel:...

Read More

THE LADY IN THE VAN (2015)

Trasposizione cinematografica dell’opera di Bennett, si regge pressoché interamente sulle eccellenti performance attoriali dei due protagonisti e sulla trovata dello sdoppiamento dell’autore. Certo, il film non sarà di un’originalità eclatante e la storia non sarà delle più sconvolgenti, ma il buon equilibrio tra la componente drammatica e quella comica lo rendono indubbiamente gradevole. RSVP: “Marigold Hotel“, “Philomena“. Voto: 6,5. The Lady in the Van Test di Bechdel:...

Read More

HOLY GHOST PEOPLE (2013)

Sul settarismo più malato e torbido sono già stati girati diversi film degni d’interesse, pertanto è lecito aspettarsi -soprattutto da un film a basso budget come questo- qualche spunto diverso dal solito. Purtroppo non è così, e anche il cast è tutt’altro che convincente, risultando in una vaga sensazione di dilettantismo e approssimazione. RSVP: “The Sacrament“, “Faults“. Voto: 5. Holy Ghost People Test di Bechdel:...

Read More

THE TRIANGLE (2016)

Finalmente un found footage senza fantasmi né “bubu settete“, girato con un buon gusto estetico e una sceneggiatura degna di questo nome, senza dimenticare alcune trovate originali ed efficaci, come gli split screen nelle fasi concitate. Anche il finale aperto e l’assenza di patetici “spiegoni” -per quanto classico e tutto sommato già visto- rendono la visione piacevole fino all’ultimo fotogramma. RSVP: “The Sacrament“, “Holy Ghost People“. Voto: 7. The Triangle Test di Bechdel:...

Read More

AGNUS DEI (2016)

L’aspetto più terribile delle guerre è che creano mostri anche laddove di mostri non ci si aspetterebbe neppure l’ombra, e così i liberatori diventano carnefici, le madri rinnegano i figli e la religione diventa strumento di divisione e oppressione, non di libertà e condivisione. Lo stile sobrio e austero affida i momenti più difficili alle parole e alle suggestioni piuttosto che alle immagini, e il risultato è elegante, oltre che pervaso da un latente ottimismo. RSVP: “Ida“, “Il Segreto“. Voto: 7,5. Agnus Dei Test di Bechdel:...

Read More

NEITHER HEAVEN NOR HEARTH (2015)

Un film di guerra moderno, finalmente incentrato sugli uomini, sulle loro paure e sulla loro sfera interiore, il tutto per aiutarci a comprendere che certi attriti nascono da incomprensioni e incomunicabilità culturali, che vanno ben oltre le solite motivazioni religiose ed economiche. La tensione è davvero palpabile, nonostante non accada quasi mai nulla, e la scelta di spiegare lo stretto necessario è assolutamente funzionale a questo. Esordio coi controfiocchi. RSVP: “Il deserto dei Tartari“, “Mine“. Voto: 8. Neither Heaven Nor Hearth Test di Bechdel:...

Read More

LA BICICLETTA VERDE (2012)

Film estremamente delicato e dall’originale punto di vista femminile, che parla di libertà a tutto campo: libertà religiosa, di essere bambini, di divertirsi, di lavorare, di giocare e di amare, il tutto sublimato dall’aspirazione verso un’utopica bicicletta, simbolo di emancipazione assoluta. Poetico nella sua semplicità e favolistico nelle sue riflessioni morali. RSVP: “Il palloncino bianco“, “Timbuktu“. Voto: 7/8. La bicicletta verde Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Un film a caso…

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy