Tag: sociology

ABACUS: SMALL ENOUGH TO JAIL (2016)

Racconto emblematico dei problemi più subdoli della società americana contemporanea: discriminazione, ingiustizia, razzismo e pressapochismo fanno da contorno al processo dell’unica banca indagata dopo la Grande Recessione. Come sempre, nei documentari americani c’è tanto da mostrare e da narrare, e anche il personaggio più insignificante sembra un attore navigato. Notevole. RSVP: “Life Itself“, “Inequality for all“. Voto: 7,5. Abacus: small enough to jail Test di Bechdel:...

Read More

ELVIS E NIXON (2016)

Una storia vera talmente surreale da risultare genuinamente divertente, ed è proprio il registro da commedia del film a valorizzarla, perché altrimenti i suoi personaggi sarebbero talmente fuori dal mondo (e tronfi) da risultare quasi insopportabili. Il bello è che si ride di fatti realmente accaduti mezzo secolo fa, eppure si ha la sensazione che tutto potrebbe ripetersi in questi giorni. Grandioso Shannon che batte ai punti il solito Spacey. RSVP: “Bubba Ho-Tep“, “L’uomo dell’anno“. Voto: 7+. Elvis & Nixon Test di Bechdel:...

Read More

BENVENUTI… MA NON TROPPO (2015)

Ennesima commedia francese che se ne infischia dei pregiudizi e del politically correct per proporre qualche momento di dura autoanalisi ai suoi spettatori. Fin qui tutto bene, ed è innegabile che a tratti ci si diverta (ma senza spegnere il cervello); il problema è che il film degenera troppo spesso in farsa e, soprattutto, in stereotipi banali e banalizzanti. RSVP: “Un’estate in Provenza“, “Benvenuto a Marly-Gomont“. Voto: 6. Benvenuti… ma non troppo Test di Bechdel:...

Read More

L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA (2016)

Kaurismaki conferma per l’ennesima volta di essere una certezza cinematografica, ma soprattutto un grande artista, perché riesce a conservare uno stile sempre personale e riconoscibile, ma al tempo stesso rimane al passo con i tempi e modernissimo nelle riflessioni, senza rinunciare alla sua sottile ironia scandinava. Se però non vi piacciono gli sguardi vitrei, le luci bislacche e la musica rockabilly, lasciate perdere. RSVP: “L’uomo senza passato“, “Miracolo a Le Havre“. Voto: 7,5. L’altro volto della speranza Test di Bechdel:...

Read More

LA NOTTE NON FA PIÙ PAURA (2016)

Produzione a bassissimo budget che, senza troppa retorica, cerca di ricostruire lo scenario socio-economico del periodo del sisma emiliano. Non ci sono interpretazioni memorabili, né scene d’impatto, né tantomeno spunti narrativi di spessore: è tutto scarno ed essenziale, all’insegna del realismo più rigoroso. Non si tratta quindi di un film indimenticabile, ma talvolta conta più la memoria di un evento che la sua spettacolarizzazione. RSVP: “Vajont“, “In grazia di Dio“. Voto: 6,5. La notte non fa più paura Test di Bechdel:...

Read More

BARBECUE (2017)

Un documentario interamente incentrato sulle diverse tecniche di barbecue in giro per il mondo? Ebbene sì, e per di più è davvero bellissimo e interessantissimo! Oltre alla fotografia da urlo e al ritmo davvero sostenuto, anche se non ci sono particolari twist narrativi, trova sempre il modo per inserire qua e là riflessioni sociologiche ed etnologiche tutt’altro che banali. Ennesimo esempio della grandissima scuola documentaristica statunitense. RSVP: “Jiro dreams of sushi“, “Food, Inc.“. Voto: 7,5. Barbecue Test di Bechdel:...

Read More

ITALIAN MOVIES (2013)

Una storia che parte dalle difficoltà quotidiane degli immigrati e si sviluppa in modo graduale e verosimile, sempre un passo alla volta, sia dal lato imprenditoriale che da quello sentimentale. Il film diventa così un intreccio di pseudo-favole che giustamente culminano nell’inevitabile happy ending, che accontenta tutti (perfino gli antagonisti) proprio come dovrebbe essere nella società italiana contemporanea. RSVP: “Pitza e datteri“, “Ameluk“. Voto: 7+. Italian Movies Test di Bechdel:...

Read More

IL VIAGGIO – THE JOURNEY (2016)

Un viaggio come tanti, durato solo qualche ora, che ha cambiato la storia dell’Irlanda del Nord: il resoconto di questa insolita vicenda, ignota ai più al di fuori del Regno Unito, è impeccabile e i due protagonisti regalano -soprattutto fisicamente- una performance d’eccellenza. Meno convincenti i dialoghi, che a tratti rasentano il macchiettistico, e comunque l’interesse per i non britannici tende a scemare molto rapidamente. RSVP: “Pride“, “’71“. Voto: 6,5. Il viaggio – The journey Test di Bechdel:...

Read More

DARK NIGHT (2016)

Un film che non appartiene a nessun genere preciso, perché finisce in horror (ma tutti lo sanno fin dalla prima scena e, soprattutto, nessuno vedrà nulla di tutto questo sullo schermo), si svilluppa come un dramma neorealista e ha il ritmo e i modi delle opere schizoidi di Arriaga con un’impronta decisamente più minimale. Solo per spettatori attenti e pazienti, ma decisamente appagante. RSVP: “Elephant“, “Red White & Blue“. Voto: 7,5. Dark Night Test di Bechdel:...

Read More

ADDICTED TO PORN: CHASING THE CARDBOARD BUTTERFLY (2017)

Un documentario incentrato sulla pornografia può sembrare di primo acchito un po’ “bacchettone”, ma la voce narrante di Hetfield fuga subito ogni dubbio ed emerge rapidamente il suo forte impianto scientifico, basato su dati, evidenze e opinioni di autorevoli psicologi: la sovraesposizione pornografica della nostra società non provoca meno danni di alcool, droga e azzardo. RSVP: “13th“, “Terms and conditions may apply“. Voto: 7. Addicted to Porn: Chasing the cardboard butterfly Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Un film a caso…

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy