Tag: sociology

8 BIT GENERATION: THE COMMODORE WARS (2016)

Storia di un piccolo produttore di calcolatrici che, attraverso alcune intuizioni geniali, riuscì a ritagliarsi il suo momento di celebrità, surclassando addirittura Apple. Un po’ lezione di vita, un po’ spaccato di storia contemporanea, e un po’ strizzatina d’occhio ai millennial nerd, il film è fatto essenzialmente di persone e racconti perfetti per il cinema. Imprescindibile per chi ha vissuto la nascita del mito della Silicon Valley. RSVP: “I pirati di Silicon Valley“, “The Social Network“. Voto: 7/8. 8 Bit Generation: The Commodore Wars Test di Bechdel:...

Read More

ROSIGNANO SOLVAY – LA FABBRICA CHE SI FECE GIARDINO (2017)

Originale case study riguardante una città nata dal company housing di una multinazionale agli inizi del Novecento: da un lato, l’analisi architettonica e urbanistica danno la misura dell’impatto positivo che questo esperimento ha avuto sul territorio; dall’altro, traspare chiaramente l’influenza culturale e sociale del sistema Solvay, che ha cambiato faccia -nel bene e nel male- alla città e ai suoi abitanti. RSVP: “Urbanized“, “Unfinished Spaces“. Voto: 7. Rosignano Solvay – La fabbrica che si fece giardino Test di Bechdel:...

Read More

NEWNESS (2017)

Non c’è aggettivo migliore di “disturbante” per descrivere un film come questo: la società che ritrae e le riflessioni che propone sono di grande attualità, ma l’intera generazione dei protagonisti è fatta solo di egoisti, edonisti e masochisti, attratti esclusivamente dai propri smartphone e dalla ricerca sistematica della “novità”. Doremus si conferma un maestro nella creazione, distruzione e ricostruzione delle storie d’amore tormentate tra giovani. RSVP: “Like crazy“, “Knight of Cups“. Voto: 7. Newness Test di Bechdel:...

Read More

LA RAGAZZA NELLA NEBBIA (2017)

Atmosfere algide, da thrillerone nord europeo, unite ai toni un po’ vintage del giallo d’indagine italiano, il tutto rinfrescato dalle moderne riflessioni sul tritacarne mediatico dei nostri giorni. Carrisi debutta alla regia come un discreto manierante, ma è l’intreccio -basato sulla solida sceneggiatura ricavata dal suo romanzo- a dare spessore all’opera. Non si griderà al miracolo e non sarà il massimo dell’innovazione, ma è meglio del 90% dei thriller usciti nell’ultimo lustro. RSVP: “L’uomo di neve“, “La ragazza del lago“. Voto: 7. La ragazza nella nebbia Test di Bechdel:...

Read More

ABACUS: SMALL ENOUGH TO JAIL (2016)

Racconto emblematico dei problemi più subdoli della società americana contemporanea: discriminazione, ingiustizia, razzismo e pressapochismo fanno da contorno al processo dell’unica banca indagata dopo la Grande Recessione. Come sempre, nei documentari americani c’è tanto da mostrare e da narrare, e anche il personaggio più insignificante sembra un attore navigato. Notevole. RSVP: “Life Itself“, “Inequality for all“. Voto: 7,5. Abacus: small enough to jail Test di Bechdel:...

Read More

ELVIS E NIXON (2016)

Una storia vera talmente surreale da risultare genuinamente divertente, ed è proprio il registro da commedia del film a valorizzarla, perché altrimenti i suoi personaggi sarebbero talmente fuori dal mondo (e tronfi) da risultare quasi insopportabili. Il bello è che si ride di fatti realmente accaduti mezzo secolo fa, eppure si ha la sensazione che tutto potrebbe ripetersi in questi giorni. Grandioso Shannon che batte ai punti il solito Spacey. RSVP: “Bubba Ho-Tep“, “L’uomo dell’anno“. Voto: 7+. Elvis & Nixon Test di Bechdel:...

Read More

BENVENUTI… MA NON TROPPO (2015)

Ennesima commedia francese che se ne infischia dei pregiudizi e del politically correct per proporre qualche momento di dura autoanalisi ai suoi spettatori. Fin qui tutto bene, ed è innegabile che a tratti ci si diverta (ma senza spegnere il cervello); il problema è che il film degenera troppo spesso in farsa e, soprattutto, in stereotipi banali e banalizzanti. RSVP: “Un’estate in Provenza“, “Benvenuto a Marly-Gomont“. Voto: 6. Benvenuti… ma non troppo Test di Bechdel:...

Read More

L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA (2016)

Kaurismaki conferma per l’ennesima volta di essere una certezza cinematografica, ma soprattutto un grande artista, perché riesce a conservare uno stile sempre personale e riconoscibile, ma al tempo stesso rimane al passo con i tempi e modernissimo nelle riflessioni, senza rinunciare alla sua sottile ironia scandinava. Se però non vi piacciono gli sguardi vitrei, le luci bislacche e la musica rockabilly, lasciate perdere. RSVP: “L’uomo senza passato“, “Miracolo a Le Havre“. Voto: 7,5. L’altro volto della speranza Test di Bechdel:...

Read More

LA NOTTE NON FA PIÙ PAURA (2016)

Produzione a bassissimo budget che, senza troppa retorica, cerca di ricostruire lo scenario socio-economico del periodo del sisma emiliano. Non ci sono interpretazioni memorabili, né scene d’impatto, né tantomeno spunti narrativi di spessore: è tutto scarno ed essenziale, all’insegna del realismo più rigoroso. Non si tratta quindi di un film indimenticabile, ma talvolta conta più la memoria di un evento che la sua spettacolarizzazione. RSVP: “Vajont“, “In grazia di Dio“. Voto: 6,5. La notte non fa più paura Test di Bechdel:...

Read More

BARBECUE (2017)

Un documentario interamente incentrato sulle diverse tecniche di barbecue in giro per il mondo? Ebbene sì, e per di più è davvero bellissimo e interessantissimo! Oltre alla fotografia da urlo e al ritmo davvero sostenuto, anche se non ci sono particolari twist narrativi, trova sempre il modo per inserire qua e là riflessioni sociologiche ed etnologiche tutt’altro che banali. Ennesimo esempio della grandissima scuola documentaristica statunitense. RSVP: “Jiro dreams of sushi“, “Food, Inc.“. Voto: 7,5. Barbecue Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Un film a caso…

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy