Tag: supernatural

HERE COMES THE DEVIL (2014)

I film con bambini posseduti ormai non si contano più, ma in questo caso gli elementi interessanti sono ben altri: innanzitutto c’è lo stile (essenziale ma pulito, evita accuratamente ogni cliché e i più banali spaghetti), poi il metaforone sessuale (che -per quanto sempliciotto- dà una certa profondità alla trama) e infine lo sviluppo (lineare ma imprevedibile, condito dai giusti twist). Godibile. RSVP: “Don’t knock twice“, “The Children“. Voto: 6/7. Here comes the devil Test di Bechdel:...

Read More

SLEIGHT (2016)

Un po’ B-movie di supereroi di borgata e un po’ film indie di prestigiatori alle prime armi, ma è tutto fuorché scalcinato: la regia è davvero impeccabile, la storia tiene davvero incollati davanti allo schermo e anche il protagonista – giovanissimo, ma già apprezzato in “Maze Runner” e, soprattutto, “Collateral Beauty” – offre una performance solida e convincente. RSVP: “Iron Man“, “The Prestige“. Voto: 7,5. Sleight Test di Bechdel:...

Read More

KING ARTHUR – IL POTERE DELLA SPADA (2017)

Se l’incipit ricorda un “Signore degli Anelli” pacchiano quasi quanto “300“, è nella parte centrale che emerge con forza lo stile di Ritchie, con un Re Artù che sembra un gangster e un ritmo sincopato che fa un po’ “Snatch” in costume; si finisce con uno scontro più fracassone che epico, con abbondante uso di CGI à la “Scontro tra titani“. Caruccio, ma… davvero altri 5 film così?! RSVP: “Sherlock Holmes“, “Scontro tra titani“. Voto: 6,5. King Arthur – Il potere della spada Test di Bechdel:...

Read More

THE TRIANGLE (2016)

Finalmente un found footage senza fantasmi né “bubu settete“, girato con un buon gusto estetico e una sceneggiatura degna di questo nome, senza dimenticare alcune trovate originali ed efficaci, come gli split screen nelle fasi concitate. Anche il finale aperto e l’assenza di patetici “spiegoni” -per quanto classico e tutto sommato già visto- rendono la visione piacevole fino all’ultimo fotogramma. RSVP: “The Sacrament“, “Holy Ghost People“. Voto: 7. The Triangle Test di Bechdel:...

Read More

ANOTHER EVIL (2016)

Una ghost story come tante diventa l’originale pretesto per una storia d’amicizia insolita, in cui due solitudini differenti s’incontrano e in modo molto mumblecore riescono a creare un legame, per quanto effimero. Peccato per la parte centrale del film, che ha un incedere davvero lento e affanoso, altrimenti il finale avrebbe regalato diversi spunti interessanti, soprattutto se al posto di Zissis fosse stata scritturata un’attrice. RSVP: “Baghead“, “Creep“. Voto: 6/7. Another Evil Test di Bechdel:...

Read More

DEAD AWAKE (2016)

Finalmente uno spunto diverso dal solito per un film d’orrore mainstream, ma… Cos’è quella strega con i capelli neri che striscia per terra? E cosa sono quei “bubu-settete” inutili? E perché tirare in ballo i soliti riti antichi? Insomma, alla fine è l’ennesima solita minestra riscaldata (peraltro anche male). RSVP: “Final Destination“, “The Nightmare“. Voto: 4. Dead Awake Test di Bechdel:...

Read More

NEITHER HEAVEN NOR HEARTH (2015)

Un film di guerra moderno, finalmente incentrato sugli uomini, sulle loro paure e sulla loro sfera interiore, il tutto per aiutarci a comprendere che certi attriti nascono da incomprensioni e incomunicabilità culturali, che vanno ben oltre le solite motivazioni religiose ed economiche. La tensione è davvero palpabile, nonostante non accada quasi mai nulla, e la scelta di spiegare lo stretto necessario è assolutamente funzionale a questo. Esordio coi controfiocchi. RSVP: “Il deserto dei Tartari“, “Mine“. Voto: 8. Neither Heaven Nor Hearth Test di Bechdel:...

Read More

LA CURA DAL BENESSERE (2016)

Una storia ambientata ai giorni nostri ma con uno spiccato gusto goticheggiante, tra castelli misteriosi à la Walpole, creature acquatiche à la Lovecraft e pulsioni pseudo-scientifiche à la Shelley. Visivamente irreprensibile, esagera forse un po’ nella durata e nell’ostinata ricerca dei colpi di scena, che in realtà sono tutti già ampiamente visti e rivisti. Piacerà solo ai nostalgici del genere, anche se la svolta morale strizza l’occhio al pubblico moderno. RSVP: “The Neon Demon“, “Crimson Peak“. Voto: 6/7. La cura dal benessere Test di Bechdel:...

Read More

ENCLOSURE (2016)

B-movie che rinchiude diversi temi caldi (ecologia, famiglia ed emancipazione femminile in particolare) in una semplice e claustrofobica tenda canadese: la tensione è bella alta, grazie anche alla location inusuale, e la scrittura più che dignitosa, anche se i colpi di scena risultano un po’ telefonati, sia perché la gravidanza della protagonista viene svelata fin dalla prima scena, sia perché la soluzione del mostro ubiquitario è già stata vista in tanti altri film. RSVP: “Howl“, “Preservation“. Voto: 6+. Enclosure Test di Bechdel:...

Read More

LOGAN (2017)

Una volta tanto la Marvel decide di far passare in secondo piano la componente fracassona per privilegiare quella crepuscolare e un po’ decadente di certi suoi supereroi, e il risultato quantomeno è diverso dal solito e decisamente più intimistico (ma anche più cruento). Di sicuro, funziona molto meglio di buona parte delle loro ultime opere. Finalmente Merchant inizia a farsi strada come caratterista a Hollywood. RSVP: “X-Men le origini – Wolverine“, “Wolverine – L’immortale“. Voto: 7. Logan Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy