L’ambientazione è western al 100%, ma la trama e l’atmosfera sono decisamente da thriller: il connubio ricorda alcuni romanzi di Evangelisti e, grazie anche all’ottimo cast, regge bene fino al prevedibile epilogo. Si avverte, però, la mancanza di qualche spiegazione in più, soprattutto per costruire il background, mentre i colpi di scena risultano telefonati e non esenti da buchi narrativi. Con una sceneggiatura migliore poteva venire fuori qualcosa di davvero interessante.

RSVP: “The Homesman“, “The Salvation“.

Voto: 6/7. The Duel

Test di Bechdel: negativo.