Ottimo esordio per il giovanissimo Nicolas Pesce, che riprende lo stile di alcuni mostri sacri del cinema nero, come Lynch e Hitchcock, sposta il fuoco sul mostro e indovina una protagonista da antologia, con inquietanti movenze teatrali (d’altra parte, la Magalhaes proviene dal mondo della danza) e uno sguardo davvero inquietante. Da vedere e da tenere d’occhio.

RSVP: “Psyco“, “A girl walks home alone at night“.

Voto: 7,5. The eyes of my mother

Test di Bechdel: positivo.