Finalmente un found footage senza fantasmi né “bubu settete“, girato con un buon gusto estetico e una sceneggiatura degna di questo nome, senza dimenticare alcune trovate originali ed efficaci, come gli split screen nelle fasi concitate. Anche il finale aperto e l’assenza di patetici “spiegoni” -per quanto classico e tutto sommato già visto- rendono la visione piacevole fino all’ultimo fotogramma.

RSVP: “The Sacrament“, “Holy Ghost People“.

Voto: 7. The Triangle

Test di Bechdel: negativo.