Amore umano e divino, ambiente naturale e antropologizzato, ricerca della fede e fede come ricerca: le tematiche e l’approccio generale lo rendono di fatto il sequel del discusso “The Tree of Life“, quindi valgono le stesse considerazioni fatte in passato. Onestamente sono pochi i registi in grado di offrire esperienze cinematografiche altrettanto originali e di questo spessore.

RSVP: “The Tree of Life“, “Upstream Color“.

Voto: 8. To the wonder