Categoria: Drammatico

GENERAZIONE PERDUTA (2014)

Buona trasposizione cinematografica di un romanzo che da oltre mezzo secolo è un manifesto del pacifismo e dell’integrazione europeista: il ruolo della protagonista, eroina di carattere e di grande modernità, è ben interpretato dalla Vikander e la violenza trasversale della guerra -resa esclusivamente dal punto di vista della Croce Rossa- è efficace. Forse qualche minuto in meno non avrebbe guastato. RSVP: “Il paziente inglese“, “Sunset Song“. Voto: 7. Generazione Perduta Test di Bechdel:...

Read More

THE HAPPY PRINCE (2018)

Ritratto fedelissimo del periodo più difficile e controverso della vita di Wilde, ostracizzato dall’ipocrita patria e costretto a vivere alla giornata in giro per l’Europa: con ogni probabilità, lui stesso avrebbe apprezzato questa trasposizione di Everett, perché è formalmente impeccabile, del tutto priva di falsi buonismi e facile retorica, oltre ad avere una sceneggiatura brillantissima e multilingue. RSVP: “Wilde“, “A quiet passion“. Voto: 7. The Happy Prince Test di Bechdel:...

Read More

L’INSULTO (2017)

Una micro-storia come tante si gonfia progressivamente fino a diventare talmente grande da coinvolgere un’intera nazione e la memoria storica collettiva. Nella parte centrale il film arranca un tantino, perché in pochi ormai ricordano la guerra civile libanese; ma, appena diventa chiara la direzione che sta prendendo la storia, l’opera si risolleva assumendo quasi i toni di un legal thriller. RSVP: “Il Cliente“, “Il Passato“. Voto: 7,5. L’insulto Test di Bechdel:...

Read More

CORPO E ANIMA (2017)

Non c’è scena che non sia composta e fotografata magistralmente, e non c’è nulla che venga lasciato al caso, contribuendo a costruire due personaggi così diversi eppure così simmetrici, al tempo stesso dolci, delicati e disturba(n)ti. In particolare, colpisce la naturalezza con cui il film riesce a essere poetico perfino nei momenti più cruenti o grotteschi, dando l’esatta misura della -per fortuna- incolmabile distanza tra il cinema da botteghino e quello d’essai. RSVP: “L’imbalsamatore“, “Bullhead“. Voto: 8/9. Corpo e anima Test di Bechdel:...

Read More

MARIA MADDALENA (2018)

Prima doverosa revisione cinematografica della figura evangelica -recentemente riabilitata- di Maria Maddalena: fotografia e regia sono piacevolmente patinate e moderne, mentre la protagonista è sempre al centro della vicenda, garantendo un buon coinvolgimento dello spettatore. Per contro, i personaggi secondari -gli apostoli su tutti- non vengono approfonditi adeguatamente e lo stesso Gesù, forse troppo mistico e tormentato, non convince del tutto. RSVP: “Lion – La strada verso casa“, “La passione di Cristo“. Voto: 6,5. Maria Maddalena Test di Bechdel:...

Read More

HAPPY END (2017)

Nel bene e nel male, Haneke si dimostra una certezza: da un lato, chi lo conosce (e magari lo apprezza) da tempo non può rimanere deluso dai suoi film, perché la ricetta che propone ha più o meno sempre gli stessi ingredienti; dall’altro lato, però, il regista si conferma alquanto refrattario a ogni forma d’innovazione ed evoluzione nel suo stile, deludendo chi invece si aspetta -soprattutto da un maestro come lui- spunti sempre diversi e sempre geniali. Cinico e nichilista, come sempre appunto. RSVP: “Amour“, “Lovely Rita“. Voto 7,5. Happy End Test di Bechdel:...

Read More

WONDERSTRUCK (2017)

L’adattamento è ottimo e la dimensione fiabesca è preservata alla perfezione, tant’è che si arriva a rimpiangere una regia così per trasposizioni meno riuscite, come quella di “Molto forte, incredibilmente vicino“. In questo caso, però, forse sarebbe stata necessaria una minor fedeltà all’opera originale, perché diverse sequenze risultano di una lunghezza estenuante e il ritmo viene meno -insieme all’audio- in troppe scene. RSVP: “Molto forte, incredibilmente vicino“, “Hugo Cabret“. Voto: 6,5. Wonderstruck Test di Bechdel:...

Read More

MA (2015)

Opera iper surreale che si colloca più vicino alla visual art che al cinema tradizionale, e abbina un’estetica impeccabile e modernissima a una storia che vorrebbe essere metaforica, ma invece risulta così oscura da rasentare l’inaffrontabile. Inoltre, non c’è nemmeno un pizzico d’ironia ad alleggerire il tutto: peccato. RSVP: “The Forbidden Room“, “Rubber“. Voto: 5/6. Ma Test di Bechdel:...

Read More

UNA DONNA FANTASTICA (2017)

Il vero dramma in questo film non è tanto la morte (e l’elaborazione del lutto), quanto le piccole e grandi difficoltà (e umiliazioni) quotidiane che un transgender deve affrontare per ritagliarsi un proprio spazio dignitoso nel mondo. Bello l’impianto narrativo che ricorda più un thriller che un dramma, tra identità da scoprire e chiavi da girare. RSVP: “Gloria“, “Strella – A woman’s way“. Voto: 7,5. Una donna fantastica Test di Bechdel:...

Read More

MUDBOUND (2017)

Due punti di vista contrapposti e due famiglie di estrazione sociale opposta, costretti a convivere e a collaborare in un contesto estremamente difficile come il sud degli Stati Uniti nel dopoguerra. Razzismo, amore, amicizia ed emancipazione (sia di razza che di sesso) s’intrecciano in quest’ottimo adattamento del romanzo della Jordan. Giustissima la candidatura all’Oscar per Mary J. Blige. RSVP: “Free State of Jones“, “Sophie and the Rising Sun“. Voto: 7,5. Mudbound Test di Bechdel:...

Read More

Test di Bechdel

Da febbraio 2016, i film recensiti su questo blog vengono sottoposti al test di Bechdel per determinare se abbiano connotati di tipo sessista.

Test di Bechdel

Instagram

Something is wrong.
Instagram token error.

Un film a caso…

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetti i termini della Privacy