Con ogni probabilità, si tratta dell’unico film di fantascienza in cui non avrebbe stonato Humphrey Bogart: le dinamiche sono, infatti, quelle di un noir di stampo classico, con tanto di femme fatale e spie a bizzeffe. Peccato per il finale prevedibile e abbastanza retorico.

RSVP: “Matrix“, “Il mistero del falco“.

Voto: 7. Cypher