Summa di come dovrebbe essere il cinema secondo il concetto originario di “intrattenimento per tutti” tipico di Spielberg: ci sono tutti i temi che riguardano i giovani d’oggi (mondo reale vs digitale, cyberbullismo, maturità e responsabilità, assenza di ideali e altro ancora) e la storia ricalca gli stilemi tipici del filone, tra antagonisti adulti che pensano solo al denaro e la storia d’amore che riesce a coronarsi solo nel finale. Ciliegina sulla torta per i nostalgici degli Eighties, una marea di citazioni tutte da scoprire dalla prima all’ultima scena.

RSVP: “E.T.“, “Matrix“.

Voto: 7+. Ready Player One

Test di Bechdel: positivo.